I Test del Piccione: Indian FTR 1200 S RR (Race Replica)

Discussioni sulle moto di altri produttori
Rispondi
Avatar utente
piccione
.
.
Messaggi: 3419
Iscritto il: mar gen 21, 2014 9:13 pm
Località: Bassano del Grappa

I Test del Piccione: Indian FTR 1200 S RR (Race Replica)

Messaggio da piccione »

Attenzione amici che qua non sto postando il solito "Test rapido" su moto provate da Concessionario o prestatemi da amici, la moto di cui sopra è stata da me appena comprata, ma non solo! L'ho comprata senza nemmeno provarla, completamente a scatola chiusa dopo averla semplicemente vista esposta dal concessionario! :shock:
Credo sia la prima volta in vita mia (perlomeno da 25 anni a questa parte) che succede una cosa del genere!
Quando si dice "fare una cosa di pancia" beh... l'ho fatta!
Vista, piaciuta subito, messa in vendita la Yamaha XSR (perché la GP non si tocca!) e comprata!
Quindi ora ho due moto semisconosciute in garage, ma io le conosco e godo come un riccio! :dance:
Ma veniamo al sodo! Sempre di un test su strada stiamo parlando no? Quindi procediamo!
Premetto subito che chi vuole mettere in garage una moto come questa e tenerla come unica moto merita tutta la mia stima! Deve trattarsi di un vero uomo disposto a rinunciare a diversi agi per favorire in via assoluta l'aspetto emozionale che questa moto tiene in mano come un portabandiera!
Andiamo con ordine.
Chi la conosce la Indian?
Di seguito la breve e coincisa descrizione da Wikipedia:
"Indian è una casa motociclistica statunitense. Nata nel 1901, dopo la chiusura nel 1953 e una serie di successioni e creazioni di aziende con il marchio Indian, lo stesso è adesso utilizzato dalla Indian Motorcycle Company, fondata nel 2004 e acquistata nel 2011 dalla Polaris Industries.

Indian è quindi la casa motociclistica più antica d'America e fu un tempo la più grande industria motociclistica al mondo. I modelli di motocicletta più popolari furono The Scout, costruito fino alla seconda guerra mondiale, e The Chief che è stato prodotto dal 1922 al 1953
."
Insomma è un marchio più blasonato di Harley Davidson che è rimasto dormiente per decenni sino a quando lo ha rispolverato Polaris (quella dei Quad tanto per dirne una....) a suon di dollaroni. Nella nuova era aveva inziato a produrre moto custom (anche piuttosto belle) caratterizzate da un bel motorone bicilindrico a "V" ben realizzato e pure performante.
Questa versione invece cambia decisamente genere; parliamo di flat track, disciplina sportiva dove si corre su un ovale di terra battuta, famosissima in USA dove Indian si distingue per aver vinto diversi campionati con la 750. Ebbene i volponi del marketing hanno pensato di estendere al pubblico una replica di quella moto ed eccola qui: cilindrata cresciuta a1203 cc, 123 cavalli rinchiusi in un motore bicilindrico a sua volta ingabbiato da un bel telaio a traliccio. Moto nuda, essenziale e senza fronzoli, ma con elettronica moderna (4 mappature), ABS e Traction Control, ride by wire, sospensioni completamente regolabili, freni Brembo a pompa e pinze radiali, fari full led ed una strumentazione a display tft modernissima che si collega allo smartphone.
Sebatoio sotto alla sella per abbassare il baricentro, inedita coppia di gomme da 19/120 all'anteriore e da 18/150 posteriore con simpatica scolpitura dirt track!
Monta di serie un doppio scaricone Akrapovic che le dona un sound profondo e convincente sin dai bassissimi regimi per poi esaltare il pilota quando si apre il gas!
Posizione di guida comoda e naturalissima (sella un pelo dura però) con un manubrio largo ed una triangolatura gambe braccia e seduta davvero azzeccata secondo me.
Accendo e già godo per il sound: metto dentro la prima e ....TAC... mi muore in partenza davanti ai meccanici e clienti del Concessionario! Ecco, fata subito la mia figuretta di cacca! Il fatto è che la frizione stacca subito e di brutto! Ne devo tenere conto....
Parto e mi accorgo subito che qua c'è sostanza vera.... fatti, non pugnette come diceva qualcuno!
La moto spinge di brutto con una coppia da toro (il riferimento a questo animale è sicuramente quello che viene in mente molte volte quando la guidi....) e se a qualcuno non piace a volte la ruvidezza della GP.... Beh amici, dovete provare questa moto!
Per fortuna che ha una bella elettronica che gestisce potenza e coppia pur non risultando invasiva, altrimenti sul serio si rischierebbe di "mettersela per cappello" come dicono qua da noi in veneto! :auto-dirtbike: Le vibrazioni si sentono anche se non sono fastidiose, così come si sente il calore dei cilindri e dei collettori dello scarico sul lato sx, ma su una moto così io in pantaloncini corti non vado :whistle:
La potenza si sente tutta e la coppia ancora di più! Tira comunque e sempre e in più, oltre ad avere una ripresa fenomenale sin dai bassi regimi, dopo un momento di quiete in cui sembra aver finito intorno ai 6.000 giri, poi si scatena ancora siano ai 9.000! Una goduria pazzesca! Adoro questi bicilindrici! :dance: :clap:
La ciclistica è davvero ottima: le sospensioni sono ben tarate ed anche grazie alle gomme le normali asperità stradali vengono ben digerite dal mezzo; non è una piuma a scendere in piega, ma una volta che la sdrai prende l'angolo in fretta e ci resta ben piantata. Non è una sportiva pure per cui non andrei certo a cercare la performance assoluta, ma credo si possa dare del filo da torcere a stradali ben più votate alla piega! :whistle:
Di sicuro non ci stai in sella bello rilassato,. soprattutto quando alzi il ritmo... pensate che più di qualche volta, in scalata, se non sto attento a chiudere bene il gas (che è cortissimo) tra terza e seconda la moto invece di rallentare ha un breve sussulto di accelerazione in avanti (cosa che ancora mi richiama alla mente il toro... stavolta quello meccanico!)! Insomma è sempre bene guidare con la frizione in mano...
I freni devo ancora capirli bene... non so se il vecchio proprietario li ha mai usati per bene (la moto ha 1.000 chilometri :o ) ma non ho sensazioni bellissime in termini di potenza e modulabilità... vedremo!
Eppoi è bella, bella e bella!
Serbatoio ha solo 13 litri, ma ci accontentiamo. Per le lunghe sgroppate c'è sempre la GP! :violin:
Solite foto e viaaaaaaa
Ciauz.
Allegati
IMG_20210722_090941.jpg
IMG_20210722_090934.jpg
IMG_20210722_090925.jpg
IMG_20210722_090919.jpg
Marco
Avatar utente
fabrizio rimondi
.
.
Messaggi: 384
Iscritto il: mer ago 21, 2013 9:20 am
Località: Castel San Pietro Terme - BO

Re: I Test del Piccione: Indian FTR 1200 S RR (Race Replica)

Messaggio da fabrizio rimondi »

Ma che spettacolo! Qua l'ignoranza sgorga come acqua da una fontana! Veramente un bell'acquisto, mi ricorda un'altra moto che mi piace un sacco e non ho mai provato, la Griso 1200, complimenti!

Inviato dal mio LG-H930 utilizzando Tapatalk


Errare è umano... perseverare è divino
Fabrizio Rimondi
Avatar utente
piccione
.
.
Messaggi: 3419
Iscritto il: mar gen 21, 2014 9:13 pm
Località: Bassano del Grappa

Re: I Test del Piccione: Indian FTR 1200 S RR (Race Replica)

Messaggio da piccione »

fabrizio rimondi ha scritto: gio lug 22, 2021 10:37 pm Ma che spettacolo! Qua l'ignoranza sgorga come acqua da una fontana! Veramente un bell'acquisto, mi ricorda un'altra moto che mi piace un sacco e non ho mai provato, la Griso 1200, complimenti!

Inviato dal mio LG-H930 utilizzando Tapatalk
In effetti la Griso è l'unica Guzzi che abbia sollevato il mio interesse a suo tempo! Sarà un caso? :whistle:
Marco
Avatar utente
inno85
.
.
Messaggi: 2095
Iscritto il: lun feb 04, 2013 11:02 pm
Località: Rimini

Re: I Test del Piccione: Indian FTR 1200 S RR (Race Replica)

Messaggio da inno85 »

Bella bella Marc!
Io la griso l'ho provata,c'è l'ha un mio amico dei pataca riminesi,bellissima moto,k BMW ha secondo me copiato spudoratamente,per fare la r nineteen!
Ha un grandissimo on/off di apertura gas per via del cardano,ma poi quando ci prendi il via è una goduria!anche il mio amico,come te si avvicina ai due metri e ha il problema k quasi tocca le ginocchia sulle testate...
Vai Marc due bestiacce nel garage...mi raccomando chiudi bene a chiave

Inviato dal mio Redmi Note 9 Pro utilizzando Tapatalk

INNO
Roberto
Rispondi