I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Discussioni sulle moto di altri produttori
Rispondi
Avatar utente
piccione
.
.
Messaggi: 2966
Iscritto il: mar gen 21, 2014 9:13 pm
Località: Bassano del Grappa

I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da piccione »

Ciao a tutti!
E' da un po' di tempo che non mi faccio sentire con qualche test, ma il Covid quest'anno ha inibito anche questa attività!
Ora interrompo il silenzio per sottoporvi una recensione di sicuro interesse per il popolo GP!
Ho provato la BMW R 1200 GS.
Questa moto o si odia o si ama ed io in tanti anni non ho mai avuto l'esigenza di o la curiosità di guidarla pensando fosse troppo ingombrante, troppo pesante, troppo costosa e troppo lenta.
A dire il vero ne avevo provata una diversi anni fa (Modello 2006 mi pare) e mi ero fatto l'idea che in effetti fosse piacevole da guidare e non così pesante in movimento, fermo restando che il motore mi era comunque parso troppo tranquillo per i miei gusti, così come la ciclistica troppo morbida.
Poi però è giunto anche quest'anno il momento del mitico "Bim Bum Bam": il giro in tre giorni che ogni anno faccio con la mia compagnia di amici (denominata "One shot bikers" proprio perché ci troviamo una volta all'anno!) ed Alberto (detto "Polizei") si presenta con il nuovo GS (Modello 2014 comprato usato e messo benissimo) con motore raffreddato aria / acqua.
A prima vista è sempre il solito GS, ben fatto, con linee comunque piacevoli e curate, ma la sorpresa per me è stata sentirla in moto: sin dall'accensione il sound mi è subito parso più pieno e gutturale rispetto ai precedenti modelli ed in qualche modo ha stimolato la mia curiosità ed il mio "appetito". Del resto parliamo di una moto che ha numeri interessanti: 1200 cc, 125 cavalli, 125 NM anche se portano a spesso una moto da 250 chili in ordine di marcia.
Anche vedendola trottare ho notato che Alberto la portava a spasso molto più allegramente rispetto alla precedente GS e quindi.... tutto sommatoooo..... in effettiiiii...... insomma mi è venuta voglia di provarla.
Chiedo ad Alberto se possiamo switchare: GP x GS e mi ritrovo in sella alla teutonica creatura.
Passo i primi due minuti a cercare di capirmi con la posizione statica e le attrezzature di bordo. La prima considerazione è legata alla posizione di guida: sembra di stare seduti dentro alla moto invece che sopra. La sella è più bassa rispetto alla mia H87, ma non è solo questione di altezza, ma anche di geometrie ed abitabilità: qua non c'è una posizione crossistica (o motard) come sulla GP, ma più stradale old style diciamo. Da seduti non si vede il parafango anteriore né tanto meno la ruota, ma solo la mega strumentazione ed il parabrezza. I due cilindroni pesano e nei movimenti da fermo intralciano anche se i condotti di aspirazione verticali hanno creato più spazio per le gambe ed i movimenti.
Accendo ed il sound mi conferma che sto motore promette bene. Parto. I primi due chilometri in centro abitato mi servono per capirmi un attimo ed apprezzo il fatto che in movimento il peso sembra sparire. La moto è super comoda e rilassante, la frizione morbidissima e così anche il gas ride by wire; pure troppo se devo essere sincero perché a me il gas piace fluido, ma anche "tosto" perché mi aiuta a sentire meglio meglio la moto. Pure il cambio è bello preciso. Da notare che ha pure il quick shifter (cambio elettronico) sia in salita che in scalata oltre a mappature, abs, sospensioni elettroniche ESA ed ASC per il controllo di trazione.... tanta roba!
Vabbè comunque sin qui niente di nuovo ed appena finisce il centro abitato mi piazzo dietro ad Andrea (detto il "Pippero" o abbreviato "Pip") che quanto a guida sportiva sa il fatto suo e mi pare un bel riferimento per testare il mezzo.
La strada da Castellina in Chianti a Greve si presta benissimo con tante curve ben raccordate ed un buonissimo asfalto, così iniziamo ad alzare il ritmo. Le prime curve mi servono per abituarmi alla guida con telelever e paralever non propriamente il mio pane quotidiano.... noto che il GS tende a cadere dentro alla curva con gran facilità, forse per il baricentro basso ed i due cilindri, ma dopo l'iniziale sorpresa ci si abitua in fretta ed anzi è piacevole vedere come scende giù la moto (anzi, come da la sensazione di scendere) si ha quasi il timore che i cilindri tocchino terra!
Finché faccio questi ragionamenti intanto il Pippero sta scappando e mi ha già dato una curva, quindi decido che è il momento di maltrattare un po' questo educato SUV su due ruote. Apro il gas con cattiveria e la risposta non si fa attendere, anzi! Rispetto a come mi ricordavo il GS questa è tutt'altra storia e tutt'altra moto! Prende giri (e velocità) in fretta, frena benissimo (kit Brembo con pinze ad attacco radiali monoblocco all'anteriore) ed ha una coppia da camion: puoi anche fare a meno di scalare la marcia che tanto lei tira lo stesso senza protestare. Una curva dopo l'altra si guida anche senza mollare il gas persino nel primo tratto di percorrenza della curva (sfido chiunque a provarci con la GP!). Le sospensioni elettroniche la tengono ben per terra e la frenata non la fa impuntare, ma piuttosto "accucciare" a terra. Si guida senza fatica anche a ritmi sostenuti: dimenticatevi il male alle braccia. Poco a poco recupero il gap con il Pip e mi metto dietro alla sua Tracer 900. Con il GS ci sono pochi trasferimenti di carico, sia sulla moto che per il pilota: si sta sempre lì, belli seduti e si guida con il corpo lasciando fare il resto a lei... incredibile quanto si possa andare forte pure guidando un bestione così!!
Ma ci sarà pure qualche difetto no?
In realtà sì. Per il mio gusto l'erogazione di potenza e coppia resta concentrata su un range di giri troppo basso (tra i 4 ed i 6.000 giri diciamo) per cui la moto non esagera mai in cattiveria, nemmeno un pochino e questo la rende ancora troppo poco emozionante ed emozionale. La sua "facilità" è anche un po' il suo limite perché anche dal punto di vista della ciclistica il fatto di non "sentire" e non vedere l'asfalto fa perdere un po' le sensazioni di guida. Per carità: probabilmente è più efficace di altre modo, ma il tutto si traduce in competenze in meno per il pilota e con esse si perde anche un po' del divertimento. L'elettronica raffinata e poco invasiva amplifica questa sensazione: se fa tutto lei io che faccio?
Inoltre nel "pif paf" tra le curve forzando il ritmo si può percepire la mole della moto, ma ripeto: a livello di efficacia nella guida stradale anche sportiva questa moto se la gioca con sportive ben più specialistiche!
In ogni caso, amici miei, questa GS non è nemmeno parente delle vecchie aria / olio.
A questo punto, finito il giro, aspetto con un po' di apprensione di vedere Polizei sulla mia GP: è certamente più facile passare da una GP ad una GS che il contrario!
Quando compare all'orizzonte la ben nota sagoma non posso fare a meno di fare la mia solita considerazione finale: "Quanto è bella la mia Granpasso?"
Ora però ho voglia di provare il GS 1250 per capire dove cacchio sono arrivati sti crukki malefici!"
Allegati
IMG-20200902-WA0009.jpg
IMG-20200902-WA0008.jpg
IMG-20200902-WA0010.jpg
IMG-20200902-WA0006.jpg
IMG-20200902-WA0007.jpg
Marco
Avatar utente
exbandito
Messaggi: 63
Iscritto il: lun lug 15, 2019 9:02 am
Località: Ciriè (TO)

Re: I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da exbandito »

Bella recensione, come sempre! :clap:

Secondo me con il GS hanno puntato a un target di clientela ben preciso, gente che vuole comfort per macinare milioni di km, prestazioni giuste e la tranquillità del marchio, a discapito di una moto un po' più 'emozionale' come la definisci tu..

Io ci sono salito sopra solamente da fermo al 1200 nella versione adventure e mi è sembrata davvero troppo mastodontica, già solo tirarla fuori dal garage diventa un lavoro.. :lol: :lol: poi per carità, avercene!
Avatar utente
a.re27
..
..
Messaggi: 613
Iscritto il: lun giu 15, 2015 11:50 am
Località: Cappella Maggiore (TV)

Re: I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da a.re27 »

Bravo e basta! :clap:
Io ho provato la vecchia 1100 e poi la 1200 bialbero (110 cv) e condivido il tuo pensiero: si va forte con il minimo sforzo e nella massima comodità. Il mezzo tecnicamente è valido e i pregi che le vengono attribuiti sono indubbiamente indiscutibili (tralasciando l'antipatia che spesso genera il giessista medio e le sviolinate delle riviste italiane :violin: ).
Anche alcune soluzioni, come le valigie a soffietto, sono delle belle trovate.
Sicuramente dopo un giro di 500-1000 km, uno che scende dal GS è più fresco di noi ma....mi è sembrato di guidare un auto. Tutto filtrato, il rumore, la guida, la seduta e soprattutto l'erogazione del motore (la stessa sensazione l'ho avuta anche sulla 1200 RS).

Tra i miei colleghi ce ne sono diverse, dal 1150 al 1200 e, se queste ultime sono più accativanti nella linea (anche se su strada sembra di incrociare un camper visti gli ingombri), non si può dire lo stesso della qualità: plastiche e manopole delle ultime sono più scadenti.
Se poi si rompe qualcosa (perchè si rompe qualcosa), altro che i 5€ del tappo radiatore...

Aspettiamo la prova della 1250 :)
Renato
Avatar utente
emibuc
.....
.....
Messaggi: 3210
Iscritto il: gio lug 22, 2010 2:21 pm
Località: Rionero in Vulture

Re: I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da emibuc »

La recensione è di alto livello, come la tua statura !!! :lol:
In ogni caso resta una moto a me antipatica, per la sua nazionalità, per i suoi acquirenti (nella gran parte) e per la sua estetica.
Ogni tanto la rinnovano, aumentano gli assi a camme, cambiano la cilindrata, il tipo di raffreddamento ma l'estetica è sempre quella di un bisonte. E ogni volta che la provano, i tester delle riviste specializzate ne parlano come di un capolavoro nettamente migliore del capolavoro precedente.
E sempre della migliore della categoria !!!! :o
A me, però, non piace e non piacerà MAI !!!! :naughty: :naughty: :naughty:
Emilio
La garanzia non serve se la moto è fatta bene !!!!
Avatar utente
piccione
.
.
Messaggi: 2966
Iscritto il: mar gen 21, 2014 9:13 pm
Località: Bassano del Grappa

Re: I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da piccione »

Che vi devo dire. Sono giuste considerazioni sia quella di Renato che quelle del DOC. Diciamo che rispetto al mio pensiero "storico", dopo questo test è aumentato il mio rispetto verso questa moto che, al di là del marketing, delle sviolinate sulle riviste e dell'utente medio che la acquista, ha della buona sostanza.
Ciò detto resta il fatto che per me, finché avrò oneste capacità di guida, non è un'opzione da valutare.
Marco
Avatar utente
galbertin
.
.
Messaggi: 530
Iscritto il: sab lug 10, 2010 3:35 pm
Località: crema (lombardia)

Re: I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da galbertin »

che dire, il GS ultima versione (2018) me l'hanno data la stagione scorsa in prestito per due giorni quando ho lasciato giù la mia XR per un tagliando, non posso che confermare le impressioni di Piccione, non si può dire che non sia una gran moto, una piccola aggiunta al commentro condiviso di Piccione, la capacità di assorbire le asperità del terreno, sella e sospensioni assorbono talmente bene che sembra di viaggiare sul velluto.
Beppe (lo stagionato)
Avatar utente
superbepi
...
...
Messaggi: 1372
Iscritto il: ven ago 27, 2010 11:00 am
Località: Cavazzale (Vicenza)

Re: I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da superbepi »

... mentre Marco era impegnato alla guida io lo seguivo a pochi metri e sentivo i suoi sbadigli
Giuseppe. Miss GP 2013
Avatar utente
piccione
.
.
Messaggi: 2966
Iscritto il: mar gen 21, 2014 9:13 pm
Località: Bassano del Grappa

Re: I Test del Piccione: BMW GS 1200 MY 2014

Messaggio da piccione »

superbepi ha scritto: ven set 04, 2020 5:35 pm ... mentre Marco era impegnato alla guida io lo seguivo a pochi metri e sentivo i suoi sbadigli Immagine
:lol: :lol: :lol:
Marco
Rispondi